Dietologia_tv

Vai ai contenuti
Impara a dimagrire

ragionando
come i magri
                                                                                                                               
Siamo i dottori Lanfranco Roviglio e Gabriele Bellomo,
Specialisti in Dietologia
Raggiungere il peso forma significa sentirsi bene con il proprio corpo, ritrovare gioia di vivere ed energia. Un corpo sano ed armonioso dona autostima e rende la vita sociale sicuramente più appagante
Per dimagrire rispettando la salute e mantenere i risultati nel tempo, rivolgersi ad uno specialista dietologo è una scelta intelligente e sicura. Solo un professionista , infatti, può darti prescrizioni personalizzate e affiancarti con consigli seri ed efficaci.
Gli studi del dott. Lanfranco Roviglio e del dott. Gabriele Bellomo sono un punto di riferimento per chi vuole ottenere veri risultati. Oltre alle visite in studio, potrete usufruire anche di una terapia personalizzata on line.
  • Gli studi del dott. Lanfranco Roviglio e del dott. Gabriele Bellomo sono un punto di riferimento per chi vuole ottenere veri risultati. Oltre alle visite in studio, potrete usufruire anche di una terapia personalizzata on line.

APPROFONDIMENTI
Ammalarsi di troppa salute: l’ortoressia
 
Conoscete qualche persona che è ossessionata da quello che mangia, che evita costantemente cibi di cui non conosce la provenienza oppure segue una dieta molto stretta che comprende “solo” cibi “puliti” o “puri” tipo frutta o verdura coltivata in maniera esclusivamente  biologica e che controlla ossessivamente le etichette dei cibi che compra?
Forse potrebbe essere affetta da una nuova patologia emergente : l’ortoressia
Di che cosa si tratta?
Gestire lo scoraggiamento
 
Per la maggior parte delle persone, all’inizio è facile dimagrire, perché la motivazione, la novità della terapia fanno volare i primi due-tre chili …..
Ad un certo punto, però, i problemi della vita quotidiani, gli amici tentatori, i parenti, gli impegni, le difficoltà quotidiane ostacolano il regime corretto e la voglia di fare movimento.
Gestire lo scoraggiamento.
Per la maggior parte delle persone, all’inizio è facile dimagrire, perché la motivazione, la novità della terapia fanno volare i primi due-tre chili …..
“E’ possibile ridurre e mantenere il peso?”
Questa che segue è una notizia positiva ed entusiasmante.
Negli ultimi anni alcuni medici hanno battuto strade inusuali, difficili ma alla resa dei conti si sono rivelate geniali.
I pilastri sono:
-         Ridurre la sedentarietà che, nel nostro paese interessa circa il 40% della popolazione (tra le donne è il 44%):

Vivere 100 anni, si può ?
 
Vi piacerebbe VIVERE 100 ANNI… in buona salute, naturalmente? Sì, è possibile perché, come disse Ippocrate, il padre della medicina,
il cibo è una MEDICINA.
 Visse 90 anni e per quel tempo era un’enormità! Nel 400 avanti Cristo sul frontale del suo ospedale a Coo (il 1° della storia) era inciso:
“Fa che il cibo sia la tua medicina e
come medicina usa il cibo.”
 
Camminare dietologia
Camminare fa vivere più a lungo
 
Vediamo come la rivista scientifica The Lancet Public Health ha dimostrato questa tesi. Esiste un’associazione tra numero di passi compiuti ogni giorno e mortalità.
Obiettivo
Determinare il numero di passi da percorrere ogni giorno oltre le normali occupazioni.
Quindici studi internazionali con un totale di oltre 41.000 partecipanti hanno permesso di arrivare a
GRAVI ERRORI ALIMENTARI che mantengono il Sovrappeso
Da qualche tempo ci siamo accorti che gran parte delle persone in Sovrappeso, Obesi o affetti da Disturbo del Comportamento Alimentare compie un grave errore alimentare.
Durante la prima visita compiamo un’attenta anamnesi alimentare per conoscere le loro abitudini.
I nostri dati ci dicono che il 25% assume Frutta e Verdure saltuariamente: su 14 pasti settimanali usano questi cibi tre, quattro volte.
 
ALIMENTAZIONE DISTURBATA

Pur essendo insoddisfatta del tuo peso e delle tue forme, capita anche a te due, tre volte alla settimana di sentire un desiderio incontrollabile di mangiare cibi dolci o salati, ben sapendo che l' indomani il peso non scenderà e l'ago della bilancia guadagna altri 200 grammi?
Non sentirti l'unica incapace di comportarti secondo i tuoi desideri di magrezza. Milioni di persone in Italia hanno il tuo stesso problema. Non riescono a controllare le tentazioni da cui siamo circondati sotto forma di gelati, patatine, biscotti brioche o focacce e cioccolata. E' una sindrome comparsa in sordina nei primi anni '90 e che si è sviluppata a macchia d'olio in tutti paesi industrializzati.
Si chiama BINGE EATING DISORDER dagli autori anglosassoni che per primi l'hanno descritta e in italiano è stata tradotta con "Disturbo da Alimentazione incontrollata" che descrive bene il carattere principale: l'incapacità a resistere all'invito allettante dei cibi grassi! E' una patologia difficile da diagnosticare e trattare (sono necessari decenni di pratica sul campo) e solo pochi medici specialisti in questa disciplina ne sono capaci. La buona notizia è che esiste un programma strategico che erode dalle basi la dissonanza cognitiva tipica di questo disordine alimentare,
Un bravo terapeuta aiuta, gradino dopo gradino, la paziente a risalire la china e a raggiungere la guarigione in un tempo ragionevole.
SOVRAPPESO  E  OBESITA'

Non so in quale condizione fisica tu sia: sovrappeso di 3, 5 chili... una decina... ma se stai leggendo vuol dire che sei insoddisfatta del tuo fisico e del tuo rapporto col cibo.
Sei in buona compagnia perchè in Italia il 70% degli adulti si mette a stecchetto almeno una volta all'anno spesso con scarsi risultati: le statistiche purtroppo da tempo immenorabile affermano che le diete spesso fai da te vengono abbandonate dall'80% degli aspiranti magri prima di una settimana!
MOVIMENTO

Un capitolo che viene spesso trascurato sia dai pazienti che dai terapeuti.   
Un corretto programma di calo di peso è come un treno che corre su due binari:
- uno è la corretta alimentazione
- l'altro è l'attività motoria
Se manca uno dei due binari il treno inevitabilmente deraglierà!  Si dimostrerà come le persone normopeso e quelle sovrappeso, ragionano in MANIERA DIVERSA.
Infatti i MAGRI fanno attività motoria per rimanere magri. Le persone GRASSE stanno sdraiate in poltrona a guardare la televisione ... per RIMANERE GRASSE
INVIA UN MESSAGGIO
 I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento e non sostituiscono la visita medica
Cookie  policy
Torna ai contenuti